lettura area flegrea

La pagina che non c’era

Contatti
Via Nardones, 74 Napoli
Legale rappresentante: Maria Letizia De Sanctis
Email: lapaginachenoncera@outlook.it
Web: http://www.lapaginachenoncera.it
Referenti: Brunella Basso – Elisabetta Himmel
Email: brunellabbasso@gmail.com  ; elisabettahimmel2@gmail.com

Associazione culturale per la promozione della lettura e della scrittura.

Descrizione delle finalità dell’organizzazione e delle principali esperienze pregresse

Il progetto di lettura creativa “La pagina che non c’era” è rivolto agli alunni delle scuole superiori di I e II grado; nasce nel 2011 da un’idea di Maria Laura Vanorio e Diana Romagnoli e ad opera di un gruppo di insegnanti dell’Istituto Superiore “Pitagora” di Pozzuoli, in una delle realtà scolastiche più complesse e variegate della Campania.

I suoi obiettivi principali sono la promozione della lettura e l’integrazione tra saperi diversi; l’idea guida del concorso è di superare la diffidenza dei ragazzi nei confronti dell’atto della lettura con un gioco letterario, perché il piacere di leggere e la capacità di scrivere non possono essere trasmessi con metodi impositivi.

Negli anni sono state organizzate dodici edizioni del Festival “Scrittori tra i banchi” e il progetto ha coinvolto più di sessanta scuole sul territorio nazionale; abbiamo incontrato più di 60 autori e la giuria del premio ha ricevuto più di 1000 elaborati.

pagina che non c'era

 

I LUOGHI DELLA LETTURA

Gli incontri legati al progetto sono stati ospitati da: Museo Pan, Biblioteca nazionale Vittorio Emanuele III, Complesso di San Domenico Maggiore, ex Asilo Filangieri, Sala Giunta del Comune di Napoli, MANN, Città della scienza, Cineteatro La Perla, Carcere di Secondigliano, ISIS Pitagora di Pozzuoli.

ATTIVITÀ DI PROMOZIONE DEL LIBRO E DELLA LETTURA

Il concorso si svolge a Napoli ma è aperto alle scuole del territorio nazionale; il progetto è patrocinato dai Comuni di Napoli e di Pozzuoli e ha ottenuto tre riconoscimenti nazionali: Premio Mibac 2012 come miglior progetto per la promozione della lettura, Premio Gutenberg 2013 e Premio Libriamoci 2015. Per la quinta edizione ha beneficiato del contributo del Forum delle Culture (bando Forum scuole).

L’associazione opera in rete con diverse realtà legate al mondo dell’editoria e della promozione della lettura: associazioni come “Discimus” e “A voce alta” che perseguono gli stessi fini con le quali ha programmato, negli anni, una serie di appuntamenti.

Nel gennaio 2015 gli organizzatori de “La pagina che non c’era” si sono costituiti in Associazione per riuscire a coinvolgere un numero maggiore di scuole e per aprirsi alla società civile. Dal 2017 l’Associazione promuove una serie di laboratori per docenti della scuola secondaria di I e II grado per promuovere la lettura nelle scuole, opera all’interno del Progetto regionale “Scuola viva” con laboratori di lettura e scrittura creativa rivolti agli allievi della scuola primaria e dal 2019 organizza corsi di formazione riconosciuti MIUR sulla scrittura mimetica e la didattica narrata.